Fina dalle prime fasi della ricostruzione, le Imprese costituenti il Consorzio, radicate nel territorio da anni, hanno affrontato le complesse tematiche tecnico-amministrative ed acquisito una notevole esperienza nel recupero di fabbricati danneggiati dal sisma e classificati A-B-C. Sempre la capacità di pensare in termini professionali ha ottimizzato i risultati esecutivi. Le Scoetà hanno acquisito una notevole esperienza nell'ambito della progettazione ottenendo le certificazioni SOA e UNI EN ISO 9001:2000 e perseguendo una politica di qualità attraverso la formazione e l'aggiornamento degli strumenti tecnici.
Le Imprese costituenti il Consorzio hanno maturato una notevole esperienza nell.ambito delle costruzioni civili e industriali, con particolare riferimento alla realizzazione di nuovi fabbricati e alle grandi ristrutturazioni di edifici per attività produttive e civile abitazione. Grande attenzione è stata rivolta alla realizzazione di impianti in generale e per ambienti tecnologici avanzati in particolare. Le Aziende hanno acquisito esperienze nell'ambito delle opere di restauro monumentale, settore per il quale, per caratteristiche culturali, nutrono particolari affinità.
Le ristrutturazioni in genere e per grandi edifici in particolare, hanno comportato la rifunzionalizzazione di interi fabbricati e il loro adeguamento alle normative vigenti. Sono state perfezionate specifiche metodologie di intervento per rispondere ad esigenze, a volte, molto complesse di Committenza. Le Società sono riuscite attraverso la pianificazione a garantire costi e tempi certi ai propri Clienti.
Una specifica nicchia di mercato ha riguardato le realizzazioni di ambienti speciali per il lavoro, quali uffici, banche, ecc.
Le Imprese costituenti si sono occupate anche di restauri per enti pubblici e privati realizzando tra l'altro, gli interventi sull'Acquario Romano per la realizzazione della "Casa dell'Architettura in Roma". Il lavoro è stato esposto nell'ambito della mostra "Storia e Materia - Restauri nel Lazio" a Bruxelles e a Ferrara nell'ambito della mostra "Restauro" - Salone dell'Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali Ambientali. Altre significative opere sono state svolte per il Palazzo FIBBIONI a L'Aquila del 1600, tra cui il recvupero del solaio ligneo con metodo adottato anche nei restauri della Fenice di Venezia e Palazzo Pitti di Firenze.
Le Imprese si sono occupate spesso della realizzazione di impianti di CDZ, elettrici e speciali nel corso della propria attvità, sia nell'ambito di appalti per edifici civili, sia come autonome commissioni. Sono state inoltre svolte esperienze anche nel settore delle telecomunicazioni e delle trasmissioni dati. Particolare cura è stata posta nell'integrazione degli impianti alle caratteristiche architettoniche dei fabbricati.
video
^